ย 

๐™‡๐™š ๐™ž๐™ข๐™ฅ๐™ง๐™š๐™จ๐™จ๐™ž๐™ค๐™ฃ๐™–๐™ฃ๐™ฉ๐™ž ๐™ž๐™ข๐™ข๐™–๐™œ๐™ž๐™ฃ๐™ž ๐™™๐™š๐™ก ๐™›๐™ž๐™ช๐™ข๐™š ๐™‹๐™ค ๐™ž๐™ฃ ๐™จ๐™š๐™˜๐™˜๐™– ๐™˜๐™ž ๐™™๐™š๐™ซ๐™š ๐™จ๐™š๐™ง๐™ž๐™–๐™ข๐™š๐™ฃ๐™ฉ๐™š ๐™›๐™–๐™ง ๐™ง๐™ž๐™›๐™ก๐™š๐™ฉ๐™ฉ๐™š๐™ง๐™šโ—๏ธ

I cambiamenti climatici stanno portando a un progressivo impoverimento dei bacini idrici e diseccamento del suolo, specie nel nord del paese, come dimostrano anche eventi recenti di assenza prolungata di piogge.


Prima un inverno con oltre 100 giorni senza piogge che ha prosciugato i bacini, poi lโ€™arrivo del caldo anomalo primaverile che ha aumentato lโ€™evapotraspirazione. E ora lโ€™Italia si trova ad affrontare una siccitร  che in alcune aree del paese รจ definita dagli stessi ricercatori come "estrema".


La siccitร  รจ uno dei disastri naturali piรน distruttivi in termini di perdita di vite; si presenta in fenomeni come la perdita di raccolti globali, gli incendi boschivi e lo stress idrico.

Esacerbata dal degrado del suolo e dai cambiamenti climatici, la siccitร  sta crescendo in frequenza e severitร , con un aumento del 29% dal 2000 e 55 milioni di persone interessate ogni anno. Secondo le stime, entro il 2050 la siccitร  potrebbe colpire tre quarti della popolazione mondiale. รˆ un problema globale e urgente.


๐‘ต๐’๐’ ๐’„'๐’†ฬ€ ๐’‘๐’Š๐’–ฬ€ ๐’•๐’†๐’Ž๐’‘๐’, ๐’„๐’๐’Ž๐’† ๐’”๐’๐’๐’๐’†๐’„๐’Š๐’•๐’‚ ๐’…๐’‚ ๐’•๐’†๐’Ž๐’‘๐’ ๐’๐’‚ ๐’„๐’๐’Ž๐’–๐’๐’Š๐’•๐’‚ฬ€ ๐’”๐’„๐’Š๐’†๐’๐’•๐’Š๐’‡๐’Š๐’„๐’‚, ๐’๐’„๐’„๐’๐’“๐’“๐’† ๐’„๐’๐’ ๐’๐’‚ ๐’Ž๐’‚๐’”๐’”๐’Š๐’Ž๐’‚ ๐’–๐’“๐’ˆ๐’†๐’๐’›๐’‚ ๐’Š๐’๐’—๐’†๐’”๐’•๐’Š๐’“๐’† ๐’๐’†๐’ ๐’โ€™๐’‚๐’…๐’‚๐’•๐’•๐’‚๐’Ž๐’†๐’๐’•๐’ ๐’„๐’๐’Š๐’Ž๐’‚๐’•๐’Š๐’„๐’ ๐’† ๐’•๐’‚๐’ˆ๐’๐’Š๐’‚๐’“๐’† ๐’๐’† ๐’†๐’Ž๐’Š๐’”๐’”๐’Š๐’๐’๐’Š.


#GlobalWarming#ClimateChange




0 visualizzazioni0 commenti
ย